Pasta Asparagi Pomodorini e Gamberi

La Pasta Asparagi Pomodorini e Gamberi è una ricetta tipicamente primaverile, o meglio ancora di inizio estate, quando gli asparagi sono freschi e molto profumati. L’accostamento di sapori è davvero azzeccato, il gusto è fresco e delicato, l’unione perfetta del mare con l’orto.

Pasta Asparagi Pomodorini e Gamberi

Pasta Asparagi Pomodorini e Gamberi

Info:

chefshatDifficoltà:
Media
clock-icon-mdTempo:
45 Minuti
usd_dollar_money_cashCosto:
Medio
plateDosi Per:
4 Persone

Gli ingredienti :

320 Grammi Pasta (quella che preferite)
500 Grammi Gamberi Freschi
1 Mazzo Asparagi Freschi
250 Grammi Pomodorini
1 Spicchio Aglio
100 Ml Vino Bianco Secco
q.b. Sale
q.b. Olio
1 Mazzetto Prezzemolo Fresco
q.b. Pepe
(facoltativo)q.b. Pesto alla Genovese

Procedimento:

  • Iniziamo pulendo i gamberi.
  • Laviamoli bene sotto acqua corrente e separare le teste dalle code.
  • Eliminare il filino nero sulle code, lavare ancora sotto acqua corrente.
  • Prepariamo ora gli asparagi: tagliare la parte più legnosa e dura, tagliare le punte (se desiderate potete dividere le punte in due per il senso della lunghezza) e tagliare a rondelle il resto dell’asparago.
  • Metterli a bollire in un pentolino d’acqua per circa 7/8 minuti, poi scolarli e passarli sotto l’acqua fredda corrente.
  • Lavare i pomodorini, e tagliarli in 4 parti, magari eliminando i semi interni.
  • Nel frattempo preparare l’acqua per la pasta.
  • Mentre attendiamo che l’acqua inizi il bollore, in una padella fare soffriggere l’olio e lo spicchio d’aglio.
  • Quando l’aglio inizierà a dorare, toglierlo e aggiungere i pomodorini.
  • Dopo un paio di minuti aggiungere le code di gamberi.
  • ah, se l’acqua inizia a bollire, buttare la pasta 🙂
  • Non appena le code di gamberi iniziano a prendere colore, sfumare con il vino bianco.
  • Quando il vino sarà evaporato, aggiungere gli asparagi a rondelle lessati precedentemente.
  • Aggiustare di sale e pepe e finire con una spolverata di prezzemolo finemente tritato.
  • A questo punto scolare la pasta al dente, e aggiungerla al sugo.
  • Fare mantecare qualche istante, se il sugo risultasse troppo asciutto, aiutarsi con un cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
  • Servire nei piatti, completando con un piccolo cucchiaino di pesto alla genovese in ogni piatto, regalerà ulteriore sapore al vostro primo piatto.
  • L’ultimo passaggio è facoltativo, la pasta è ottima anche senza pesto alla genovese.
Similar posts

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

Seguici